Scopriamo cos’è Twitch: il nuovo mondo del live straming che sta spopolando tra videogame e creators. Nuovo strumento di influencer marketing?

Dopo avervi raccontato cosa sono gli eSports, ci sembra doveroso porre l’attenzione su cos’è Twitch, il loro maggiore sito di trasmissione.

Twitch è un popolare servizio online per la visione e lo streaming di trasmissioni video digitali. Quando è stato fondato nel 2011, Twitch inizialmente si concentrava quasi interamente sui videogiochi, ma da allora si è ampliato per includere stream dedicati alla creazione di opere d’arte, musica, talk show e occasionali serie TV.

Il servizio di streaming vanta oltre 2 milioni di streamer unici ogni mese e oltre 17 mila di questi utenti guadagnano denaro attraverso il programma Twitch Partner, un servizio che fornisce agli streamer funzionalità aggiuntive come abbonamenti a pagamento e posizionamenti di annunci. Twitch è stato acquistato da Amazon nel 2014 e rimane una delle maggiori fonti di traffico Internet in Nord America.

L’obiettivo principale di Twitch sono i videogiochi. Gli utenti possono guardare altre persone giocare, interagire con altri spettatori o trasmettere in streaming il proprio gameplay al mondo. Diversi sono i giochi trasmessi in streaming: Fortnite, Teamfight Tactics, League of Legends e Grand Theft Auto V sono tra i più visti.

I numeri di Twitch

Dati demografici

  • L’81,5% di utenti sono di sesso maschile;
  • Il 55% di utenti hanno tra i 18 e i 34 anni, il 73% tra i 18 e i 49;
  • Il 20,62% degli utenti sono statunitensi.

Dati di visualizzazione

  • 2,2 milioni di broadcasters ogni giorno;
  • 15 milioni di spettatori Twitch giornalieri;
  • 355 miliardi di minuti guardati in stream nel 2018;
  • Un utente spende in media 100 minuti al giorno su Twitch;
  • 150 milioni di visualizzazioni uniche ogni mese;

Perchè le persone guardano gli altri giocare?

Dopo aver compreso cos’è Twitch, capiamo perchè è così popolare.

Il 48% dei giocatori afferma di spendere più tempo guardando video di giochi su YouTube che giocando loro stessi. Per molti, questo può essere una sorpresa, ma per i giocatori è stata un’evoluzione naturale.

Per capire lo streaming live devi prima capire che il gioco è tanto un senso di comunità quanto lo è giocare ai videogiochi. È dove i giocatori si sentono come se vi appartenessero, dove si sentono compresi. Lo streaming porta questo mondo ad un altro livello fornendo non solo una comunità a cui appartenere (ad esempio ai fan di Ninja o ai fan di Fortnite), ma anche un’esperienza sociale dal vivo.

Per molti giocatori, il gioco in sé è solo un’attività che si svolge in background: mentre giocano sono impegnati in commenti e interazioni con i loro fan. È la stessa psicologia che ha guidato l’era dei social media con app come Instagram e Twitter, e perché milioni di spettatori si sintonizzavano ogni settimana per guardare “Keeping Up With The Kardashians“, il reality show che ha spinto i Kardashian alla celebrità.

I fan vogliono sperimentare il dietro le quinte, vogliono impegnarsi ed essere parte dell’esperienza.

Inoltre, i giocatori guardano gli altri anche per imparare e migliorare, poiché molti streamer sono giocatori di eSport professionisti e molto abili: osservare il modo in cui giocano consente di scoprire nuove strategie e tattiche da applicare al proprio metodo di gioco.

Il live streaming su Twitch fa tutto questo.

Il futuro del live streaming e perchè è uno strumento di marketing

Iniziando da adesso a capire cos’è Twitch, verrà più semplice comprendere il motivo per cui si stima che entro il 2021 il live streaming sarà un settore da $ 70 miliardi: questo numero include servizi come YouTube, Netflix, Instagram ed altri grandi nomi tra cui Twitch giocherà senza dubbio una grossa parte. Attualmente è il 13 ° sito web più popolare negli Stati Uniti.

Senza dubbio, Twitch punta su un mercato molto specifico: i videogiochi sono un’area di nicchia di interesse, ma nonostante ciò la piattaforma di streaming è interessante si diversi fronti per due motivi principali.

In primo luogo per il collegamento con l’industria dei giochi, la quale genera un fatturato internazionale di oltre $ 90 miliardi, battendo l’industria cinematografica. Gli eventi sportivi e gli eventi del settore come l’E3 a Los Angeles e la Gamescom di Colonia, in Germania, attirano folle di migliaia di persone. E mentre questi giochi sono prevalentemente amati dai giovani, molti giocatori portano la loro passione per il gioco anche in età adulta. Ciò indica che il settore dei giochi continuerà a essere un mercato cruciale anche in futuro.

Il secondo motivo è legato all’evoluzione dei media di consumo. Non è necessario che gli inserzionisti distribuiscano contenuti esclusivamente su Internet se si concentrino sull’offerta di una varietà di annunci e contenuti diversi e sperimentali.

Piattaforme di questo tipo aumentano il livello di interazione tra il creatore di contenuti e il consumatore a cui si riferiscono e ciò significa che, in teoria, qualsiasi utente di Internet può diventare blogger, podcaster, YouTuber o streamer.

In questo modo, Twitch sta quindi contribuendo alla democratizzazione dei media e molto probabilmente avrà un impatto sul futuro del panorama, dove gli streamers stanno iniziando a giocare un ruolo di spessore non solo nei videogame, ma anche nel settore dell’influencer marketing.