Vidoser è stata selezionata dal board del DigithON tra le 100 startup italiane che si sono contese il titolo di startup dell’anno. La città pugliese di Bisceglie, col suo mare cristallino e la sua architettura tipicamente mediterranea ha fatto da cornice ad un evento tra i più importanti di Italia per quanto riguarda l’innovazione digitale, a cui abbiamo avuto l’onore di partecipare.

Un’occasione per startupper digitali come noi di presentare le loro idee ad una platea di grandi investitori nazionali e internazionali, funzionari e dirigenti di istituzioni nazionali e multinazionali (banche, fondi di investimento, venture capitalist e piccole-medie imprese), oltre che incontri, eventi e confronti con i protagonisti del settore.

DigithON Barletta

Questo è l’ecosistema a cui dobbiamo puntare, con queste forze, queste competenze e questa energia non temiamo nessuno, Silicon Valley compresa”.

Con queste parole cariche di ambizioni, il fondatore di Digithon Francesco Boccia, ha chiuso l’edizione 2018 della maratona digitale, aggiungendo inoltre “che quando si rema tutti nella direzione dell’innovazione tecnologica rispettosa delle regole sociali e del senso di comunità, il business, la crescita economica e il valore aggiunto sono conseguenti”.

Tanti ospiti illustri!

Tra i protagonisti dell’evento il direttore di K4biz Raffaele Barberio, che ha parlato di “esperienze digitali” con Marco Gay, AD di Digital magics. Giovanni Emilio Maggi (Sisal), Lorenzo Malagola (Nexi), Luca Melchiorre Interesse (Banca Popolare di Bari), Massimo Tessitore (Intesa San Paolo). Andrea Zappia, AD di Sky, e Massimo Bray, direttore generale della Treccani, intervistato da Federica de Denaro, giornalista e conduttrice Rai Uno. Infine, Andrea Zappia, ad di Sky, e Massimo Bray, direttore generale della Treccani, intervistato da Federica de Denaro, giornalista e conduttrice Rai Uno.

Dopo di che sono saliti sul palco i rappresentanti delle 100 startup, tra cui il nostro CEO Alessandro La Rosa, che nel corso delle diverse giornate hanno presentato la loro idea di business agli analisti e investitori presenti. Le presentazioni hanno spaziato sui temi più diversi, dalla salute al tempo libero, dalla mobilità sostenibile al turismo, dall’e-commerce alla raccolta dei rifiuti, dalla gestione dei dati fino alla tecnologia blockchain e, per quanto ci riguarda, del videomarketing e intrattenimento avanzato.

Innovazione e digitale, priorità per il governo.

Nel corso della maratona vi è stata la visita ai giovani inventor in gara del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Mi hanno colpito un po’ tutte le start up. Qui c’è tanta innovazione e tanta creatività e questo fa bene al Paese”.

Lo ha detto il premier Giuseppe Conte commentando le start up che ha avuto occasione di conoscere, partecipando alla maratona DigithOn.

Il premier, nel corso del suo intervento, ha ribadito la volontà del governo di voler digitalizzare i servizi della pubblica amministrazione, promuovere una lotta serrata alla corruzione per favorire la business competition, dove gli attori possano lealmente competere, e infine la defiscalizzazione e la promozione di meccanismi incentivanti che possano aiutare le imprese emergenti.

Presidente Conte

Di Maio sull’innovazione digitale

Massimo Giletti ha intervistato Luigi Di Maio, vicepresidente del Consiglio dei ministri, ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico su ‘Sviluppo e lavoro al tempo del digitale”. Il ministro è stato chiamato a rispondere su come si stia muovendo il governo M5s-Lega sul tema della digitalizzazione. Di Maio ha risposto «Il vero ministro del digitale deve essere quello dello Sviluppo economico. Non possiamo non passare da una nuova visione di reti, trasporti e società. Oggi siamo sulle nuove autostrade, quelle digitali, come la banda larga».

Una premessa da cui si parte per arrivare poi agli impegni concreti. «Il 27 settembre firmerò la partnership sulla blockchain. La prossima settimana avvieremo il reclutamento di esperti che vogliono contribuire a stilare il piano nazionale per l’intelligenza artificiale per l’Italia. Sto chiedendo a ogni ministro di nominare un responsabile della digitalizzazione che si coordini con gli altri ministeri. Il nostro dovere è finanziare le idee dei giovani. Teniamo in Italia le idee innovative e facciamo in modo che facciano crescere il nostro Paese»

Per Di Maio, dunque, lo Stato deve sostenere le imprese italiane, altrimenti non possono competere ad esempio con le altre aziende europee che «hanno alle spalle banche pubbliche che le sostengono».

Cosa ha fatto il team di Vidoser?

Vidoser a Bisceglie

Abbiamo avuto il piacere di presentare Vidoser sul palco del DigithON davanti a una platea di imprenditori, innovatori e aziende. Un’occasione per fare networking per conoscere diverse startup e creare relazioni importanti che possono condurre a possibili partnership nell’immediato futuro. Tanta visibilità ed incontri importanti come quello con il premier Conte e il ministro del lavoro e dello sviluppo economico Luigi Di Maio.

Alessandro La Rosa, Bisceglie

Un’esperienza unica per confrontarsi con diversi esperti del settore che hanno dato dei feedback e consigli sul nostro business, che ci permetteranno di migliorarlo ulteriormente, e legare con alcune startup emergenti, con le quali è nato un sentimento di amicizia che ci permetterà di rimanere in contatto e di fare sharing.

🚀Vuoi investire in Vidoser? Partecipa alla nostra campagna di equity crowdfunding!
Scopri di più